Etna, ci siamo: innevamento sufficiente, impianti sciistici aperti a Santo Stefano

📌 22 dicembre 2016

Festività natalizie sulla neve, come non accadeva da anni: dopo la lunga fase di maltempo, le alte quote etnee — segnatamente nei versanti nord, nordest, est e sudest — presentano un buon innevamento sopra i 2100-2200 metri. Stimati dai 15 ai 25 cm compatti sulle piste, mentre dai 2500 m il manto nevoso supera i 50 cm, in special modo a Sud. Pochi minuti fa è giunta un'importante comunicazione dalla società STAR: lunedì 26 dicembre apriranno tutti gli impianti sciistici, ad eccezione di Monte Conca, dove l'innevamento è insufficiente a causa dell'alternanza tra nevicate e piogge sotto lo Scirocco. Sarà un Santo Stefano da ricordare per sciatori ed appassionati.

🆕 UPDATE: La Funivia dell'Etna comunica che la sciovia della Montagnola (versante Sud) aprirà già sabato 24 dicembre.

Le condizioni meteorologiche permarranno stabili e prevalentemente soleggiate per diversi giorni grazie al ritorno dell'anticiclone delle Azzorre. Temperature massime lievemente superiori alle medie del periodo, con elevata escursione termica tra il giorno e la notte. La quota dello zero termico si manterrà mediamente intorno ai 2500 metri. Ventilazione debole o moderata.

Foto di copertina: Giuseppe Famiani, versante nordest dell'Etna | 22/12/2016.

Andrea Bonina

Laureato in Geologia presso l’Università di Catania con tesi sperimentale sull'analisi e sulla modellistica della pluviometria e dei dissesti idrogeologici del versante nordoccidentale dell'Etna.