Sicilia, venerdì torna il maltempo: allerta arancione della Protezione Civile, a Catania chiuse le scuole e l’Università

E' ormai imminente il ritorno di piogge e temporali a partire dai settori occidentali della Sicilia; tra il pomeriggio e le ore serali di venerdì 12 ottobre, il maltempo raggiungerà la sua fase culminante nell'hinterland catanese e nelle località etnee. La Protezione Civile ha diramato un'allerta meteo di colore arancione per l'intero territorio regionale; disposta la chiusura delle scuole e dell'Università a Catania

Nella prima parte della settimana, la Sicilia ha solo parzialmente beneficiato della rimonta di un modesto promontorio anticiclonico, insidiato sul suo bordo occidentale dall'isolamento di una goccia fredda tra le Baleari e la Sardegna, causa scatenante delle alluvioni a Maiorca e nel cagliaritano; le condizioni atmosferiche si sono mostrate instabili a ridosso dei principali comprensori montuosi nelle ore pomeridiane e, tra la sera e la notte, lungo la fascia litoranea compresa tra le province di Catania e Siracusa, in presenza di un'area di confluenza nei bassi strati.

Un quadro sinottico destinato a mutare nelle prossime 24 ore. Tra la serata odierna e la giornata di domani, una blanda circolazione depressionaria presente a Sud della Sardegna tenderà ad avvicinarsi alla nostra regione, richiamando un flusso di correnti nordoccidentali alle medie ed alte quote della troposfera; al di sotto, negli strati prossimi al suolo, soffieranno venti di Scirocco e Levante, decisamente più miti ed umidi. I flussi di calore latente della superficie marittima, il contesto mediamente ciclonico e l'instaurazione di una marcata divergenza delle correnti lungo l'intera colonna d'aria, foriera di notevoli gradienti termici e igrometrici, rappresenteranno elementi favorevoli ad un deciso peggioramento del tempo di stampo prettamente autunnale.

Un'elaborazione del modello europeo ECMWF, basata su 51 simulazioni, evidenzia un'elevata probabilità (%) di precipitazioni abbondanti sui settori centro-orientali della Sicilia a partire dal pomeriggio/sera di venerdì

In un contesto nuvoloso, uggioso ed instabile sin dal primo mattino, nella giornata di venerdì la Sicilia verrà interessata da precipitazioni diffuse, a prevalente carattere temporalesco.

Sui settori centro-orientali dell'Isola, ivi compreso l'hinterland etneo, la fase più importante del maltempo è attesa nella seconda parte della giornata, tra il pomeriggio, la serata e le ore notturne, dapprima per rovesci a macchia di leopardo in formazione nell'entroterra montuoso, poi per la probabile genesi di nuclei marittimi sullo Ionio, che su terraferma verranno esaltati dall'orografia del versante orientale dell'Etna e della dorsale dei Peloritani.

La fenomenologia, non associata ad una perturbazione organizzata ma frutto di condizioni di spiccata instabilità e di un elevato shear verticale, mostrerà con ogni probabilità una distribuzione irregolare; proprio in settori circoscritti della fascia ionica, per azione combinata dei flussi marittimi e dell'effetto stau, i fenomeni potrebbero localmente assumere carattere di nubifragio ed associarsi a colpi di vento e frequente attività elettrica. La neve tornerà ad imbiancare le quote sommitali del vulcano, generalmente al di sopra dei 3000 metri. Sostenuta dall'afflusso di correnti orientali alle basse quote, la marcata fase l'instabilità, ad evoluzione piuttosto lenta, tenderà a protrarsi anche nel corso weekend, ancora una volta con effetti più marcati sulla fascia ionica della Sicilia.

AVVISI DI PROTEZIONE CIVILE
Sulla scorta delle previsioni meteorologiche e degli effetti attesi sul territorio, il Centro Funzionale della Protezione Civile ha emanato un’allerta meteo di livello arancione (fase operativa di ‘preallarme’) sull'intero territorio regionale per la giornata di venerdì 12 ottobre. Il testo dell’avviso n. 18284 prevede: “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati”.

Uno stralcio dell'avviso regionale di Protezione Civile valido dalle ore 16 di oggi alle 24 di venerdì.

In misura precauzionale, d’intesa con la Prefettura, il Comune di Catania ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. La sospensione riguarda anche l'attività didattica dell'Università di Catania. Come riportato da La Gazzetta Catanese, le scuole resteranno chiuse anche ad Adrano, Biancavilla e Paternò.

MeteoEtna.com | © Andrea Bonina

11 ottobre 2018, ore 21.00

Andrea Bonina

Laureato in Geologia presso l’Università di Catania con tesi sperimentale sull'analisi e sulla modellistica della pluviometria e dei dissesti idrogeologici del versante nordoccidentale dell'Etna.