Catania, venerdì 21 presentazione del volume «Geologia della Sicilia» e della carta geologica

Venerdì 21 ottobre, alle 9,30, nell'aula magna del Palazzo centrale, saranno presentate la Carta geologica della Sicilia a scala 1:250.000 e le Memorie Descrittive della Carta Geologica d’Italia, volume XCV “Geologia della Sicilia”.

La nuova Carta geologica della Sicilia a scala 1:250.000, curata dai professori Fabio Lentini e Serafina Carbone, è pubblicata a 128 anni dalla prima e unica edizione ufficiale a scala regionale (Baldacci, 1886) proprio con il primo volume delle Memorie Descrittive della Carta Geologica d’Italia.

La scala 1:250.000 della Carta geologica consente di rappresentare i dati su un unico foglio e allo stesso tempo di riprodurre un dettaglio relativamente soddisfacente per un documento di insieme, base indispensabile per la valutazione dei rischi ambientali e in particolare dei rischi geologici del territorio regionale soprattutto qualora si debbano affrontare problematiche a scala di bacino idrografico o di zona di allerta, ovvero più in generale per la gestione del territorio.»Oltre che favorire analisi di insieme per la valutazione di risorse nel campo minerario ed energetico (ricerche petrolifere e geotermiche) e nell’inquinamento ambientale, la Carta può rappresentare una base geologica di massima, sia per i professionisti che per le amministrazioni locali, sia per un orientamento in studi specifici.

Una prima stesura della Carta - realizzata grazie ai contributi dell'Università di Catania, dell'Ingv-Catania e dell'Ispra - è stata presentata nel 2004 in occasione del “32° International Geological Congress” di Firenze, e nella sua stesura finale nel 2014 al “Congresso Nazionale SGI-SIMP” di Milano. Questo decennio è servito ad inserire gli aggiornamenti e ad elaborare la relativa memoria descrittiva, che sebbene non possa definirsi esauriente della complessità geologica della Sicilia, può rappresentare un documento di riferimento per ulteriori approfondimenti.

Apriranno i lavori i docenti Serafina Carbone e Stefano Gresta del dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali. Interverranno, tra gli altri, il rettore Giacomo Pignataro, gli autori Fabio Lentini e Stefano Branca. » La locandina del PROGRAMMA

Andrea Bonina

Laureato in Geologia presso l’Università di Catania con tesi sperimentale sull'analisi e sulla modellistica della pluviometria e dei dissesti idrogeologici del versante nordoccidentale dell'Etna. Collaboro con l’associazione MeteoSicilia, curo la rubrica meteorologica per il quotidiano online 'La Gazzetta Catanese' e gestisco il blog di 'Meteo Bronte'.