Il Giro d’Italia 2017 sbarcherà in Sicilia: doppia tappa sull’Etna attraverso 18 paesi

Con qualche ora d’anticipo rispetto alla presentazione ufficiale attesa alle 17 odierne, di fatto è stato già svelato il percorso del Giro d’Italia 2017, in programma dal 5 al 28 maggio. Un’edizione numero 100 che promette spettacolo: partenza da Alghero, sbarco in Sicilia e gran finale a cronometro a Milano.

Splendida notizia per gli appassionati: a distanza di sei anni, il Giro d’Italia tornerà sull’Etna con una doppia tappa (la quarta e la quinta) che coinvolgerà almeno 18 località alle pendici del vulcano.

Si inizia martedì 9 maggio con la Cefalù – Rifugio Sapienza, un percorso di 180 km che metterà a dura prova i corridori, con un immediato arrivo in salita che promette scintille e che costringerà i big della generale a scoprire immediatamente le carte. Partenza dalla costa tirrenica con i primi 50 km piuttosto "morbidi" fino ad Acquedolci. Si cambia marcia da San Fratello, con la rottura di pendio che porterà alla dorsale dei Nebrodi, fino ai 1524 metri di Portella Femmina Morta al chilometro 90.

Dai Nebrodi, attraverso Cesarò, la tappa si sposterà sull'Etna per un finale spettacolare. I ciclisti approderanno sul versante nordoccidentale, entreranno a Bronte e si immetteranno successivamente sulla SS 284 in direzione di AdranoBiancavilla e Santa Maria di Licodia. Giunti sul versante meridionale, dopo il passaggio da Ragalna e Nicolosi, sarà la volta dei 18 km conclusivi che conducono ai 1892 metri dell'arrivo al Rifugio Sapienza: nella scalata conclusiva i tornanti presentano una pendenza media del 7%, per un Gran Premio della Montagna che potrebbe già fare selezione.

Giro d'Italia 2017 Etna

Appare decisamente più rapida e semplice la seconda tappa siciliana, che da Pedara condurrà i ciclisti allo Stretto di Messina, in un percorso da 157 km. Quota massima Fornazzo a 824 metri. La giornata di mercoledì 10 maggio farà da vetrina per tutta la fascia orientale del vulcano: il tragitto pianificato dagli organizzatori coinvolgerà anche San Pietro Clarenza, Sant'Agata Li Battiati, San Giovanni La Punta, Trecastagni, Zafferana, Milo, Fornazzo, Vena, Piedimonte e Linguaglossa.

Giro d'Italia Pedara-Messina

Al termine della tappa il Giro d'Italia si trasferirà sull'Italia peninsulare con la Reggio Calabria-Terme Luigiane.

Andrea Bonina

Laureato in Geologia presso l’Università di Catania con tesi sperimentale sull'analisi e sulla modellistica della pluviometria e dei dissesti idrogeologici del versante nordoccidentale dell'Etna.