Il meteo delle prossime ore in Sicilia orientale: si riaccende l’instabilità, tornano i temporali

Dopo le piogge della serata di ieri (fino a 74 mm ad Aci Trezza per un autorigenerante costiero) e la fase asciutta della prima parte della giornata, nelle prossime ore un nuovo peggioramento del tempo interesserà la Sicilia centro-orientale. La circolazione depressionaria attiva sul basso Tirreno, infatti, determinerà condizioni favorevoli al ritorno dell'instabilità atmosferica di tipo termoconvettivo. Nel corso del pomeriggio ci attendiamo la genesi di rovesci temporaleschi nell'entroterra, tra l'ennese, il catanese interno e i Nebrodi, in lento spostamento verso est.

Le cellule temporalesche presenteranno un elevato grado di localizzazione e saranno fortemente influenzate dall'orografia; in tali contesti, la pluviometria può variare sensibilmente anche a pochi chilometri di distanza. Diventa essenziale il nowcasting, ovvero l'analisi dell'evoluzione atmosferica attraverso le immagini satellitari, il RADAR e le mappe delle fulminazioni: strumenti consultabili liberamente in questa sezione del sito. Ricordiamo, inoltre, che il Dipartimento Regionale della Protezione Civile ha emesso, per la giornata di oggi, un'allerta meteo di colore giallo ('attenzione').

L'instabilità potrebbe riaccendersi, stavolta in modo ancora più localizzato, nel corso della notte tra il basso catanese costiero e il siracusano, per l'ingresso di piccoli nuclei dal Mar Ionio. Nel pomeriggio di giovedì sarà nuovamente il turno dell'entroterra, con temporali in sviluppo tra ennese, Etna e Iblei.

La probabile distribuzione della nuvolosità termoconvettiva e dei nuclei temporaleschi tra giovedì 28 e sabato 30 settembre.

In un contesto di variabilità, altri brevi episodi piovosi potrebbero ripresentarsi nelle giornate di venerdì 29 e sabato 30, ancora una volta nelle ore pomeridiane a partire dai settori interni. Le temperature permarranno su valori inferiori alle medie del periodo.

© MeteoEtna.com | 27 settembre 2017, ore 13:30

Andrea Bonina

Laureato in Geologia presso l’Università di Catania con tesi sperimentale sull'analisi e sulla modellistica della pluviometria e dei dissesti idrogeologici del versante nordoccidentale dell'Etna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *